Un tour con bambini a Venezia? Consigli pratici per farne un successo!

By in
364
Un tour con bambini a Venezia? Consigli pratici per farne un successo!

E così, il momento è praticamente arrivato! Dopo mesi di preparativi, il viaggio a Venezia atteso da una vita: ok, non sarà la luna di miele che avevate sognato, ma Venezia è Venezia, una magia da vivere appieno anche con i vostri bambini al seguito! 

Un puzzle impeccabile, tutto a misura di famiglia! Il volo più conveniente, l’albergo con i servizi più adatti, il transfer organizzato dall’aeroporto, i must da visitare… Resta solo un ultimo aspetto: sciogliere gli ultimi dubbi sulle attività più stimolanti per i bambini: qualcosa di divertente, impegnativo, anti-noia, ma soprattutto in grado di rendere quest’esperienza un’avventura indimenticabile, anche per loro!

Beh, se grazie alle ottime recensioni su Tripadvisor stavate pensando di prenotare proprio una caccia al tesoro con Venice Kids Tours … l’idea è davvero ottima! Fidatevi di decine e decine di altri viaggiatori, ma soprattutto fidatevi di noi: un nostro tour vale davvero la pena e prima di mettervi a fare la valigia ecco qualche consiglio pratico per voi genitori!

Consigli pratici per un tour di successo!

Non ignorate i ritmi naturali dei vostri bambini! Il viaggio è lungo, probabilmente all’arrivo i ragazzi saranno stanchi e non esattamente ben predisposti, quindi… evitate di partire in quarta appena sbarcati, dategli il tempo di ambientarsi un po’.

In fase di prenotazione, considerate che il vostro aereo potrebbe atterrare in ritardo o che ci potrebbe voler più tempo del previsto per raggiungere il vostro albergo. Un piccolo contrattempo può sempre capitare, quindi tenetevi larghi, evitando di programmare le attività organizzate troppo vicino all’orario di arrivo in città.

Piuttosto, non temete di sperimentare Venezia ed il suo il labirinto magico: appena arrivati, sfidate la sorte e prendetevi pure il “rischio” di una piccola perlustrazione da soli, ne vale assolutamente la pena! L’appuntamento con la vostra guida può tranquillamente essere fissato un po’ più tardi, quando i bambini saranno pronti.

Frenate il vostro entusiasmo, Venezia non è una pista di Formula 1! Certo, a Venezia non ci venite tutti i giorni ed è comprensibile che vogliate sfruttare al massimo il tempo a disposizione per girarla in lungo e in largo, ma non è davvero il caso di trasformare la vostra vacanza in una specie di stancante maratona! 

Un ottimo consiglio è quello di non programmare troppi tours e attività organizzate, specie quando si viaggia con i bambini: alternate i momenti culturali con quelli di svago, e fate in modo che le attività di apprendimento vengano seguite da momenti di puro divertimento, sfogo fisico o di relax. 

Di sicuro, i vostri ragazzi apprezzeranno di più una visita ad un museo se abbinata alla promessa di un pomeriggio sulla spiaggia del Lido o di una lezione di voga. 

In fondo, il segreto per un piatto di successo è miscelare bene gli ingredienti: combinate una caccia al tesoro a sfondo storico-artistico con un laboratorio di maschere o una lezione di cucina, il risultato lo vedrete nei sorrisi di tutta la famiglia!

COnsi

Valutate bene l’abbigliamento da indossare durante il tour, considerando la stagione del vostro soggiorno a Venezia.

Spesso abbiamo visto bambini battere i denti perché indossavano solo una felpa a gennaio, ma anche se l’Italia è il Paese del sole, specie al Nord l’inverno è proprio inverno! 

Molti musei non hanno il riscaldamento, per cui serve essere ben vestiti nei mesi più freddi, così come in estate è bene invece non dimenticare occhiali da sole, cappellino e – perché no – un bel ventaglio, visto che anche l’aria condizionata è rara nei musei a Venezia.

consigli bambini venezia

Pensate a che tipo di visite potrebbero interessare i vostri figli.

Anche se voi andate matti per l’arte contemporanea e passereste due giorni alla Fondazione Pinault, magari a vostro figlio interesserebbe di più vedere il dinosauro del Museo di Storia Naturale.

Oppure, se il vostro ragazzo sta giusto studiando a scuola la pittura del Rinascimento, una visitina alle Gallerie dell’Accademia è certamente l’ideale. 

Mentre prenotate il tour, date alla guida più informazioni possibili  per permetterle di confezionare un tour su misura che risponda alle vostre esigenze e a quelle dei vostri figli.

Utilissimo per stimolare la loro curiosità, prima di partire fate vedere ai vostri figli un documentario su Venezia.   

Durante la visita potranno dare sfogo a tutte le curiosità facendo mille domande alla guida, direttamente sui luoghi visti prima in tv: durante la visione fategli annotare le domande per interrogarla al momento giusto… ne sarà felice! 

COnsigli pratici bambini a veneziaAllo stesso modo, sono moltissimi i libri pubblicati su Venezia, e tanti quelli scritti per bambini: leggere avventure ambientate a Venezia per poi ritrovarne gli scenari è entusiasmante! Mentre organizzate il viaggio, chiedete pure alla vostra guida un buon consiglio sui titoli più adatti all’età dei vostri figli, così da avere il tempo per fargliene leggere uno.

Se avete a che fare con degli adolescenti, potreste invece far loro vedere qualche film ambientato a Venezia (come Indiana Jones o The tourist) per poi andare alla ricerca dei luoghi degli shooting.

Siate onesti con i vostri ragazzi: un tour guidato – specie i nostri ) – può essere molto divertente, ma rimane comunque un momento di apprendimento, un’occasione per imparare.

 

Meglio non creare nei bambini un’aspettativa di puro divertimento visto che non corrisponde pienamente alla realtà: anche se ci assomiglia molto, il Palazzo Ducale non è Hogwarts di Harry Potter! E nemmeno gli inseguimenti in barca a tutta birra lungo il Canal Grande come nel film The Italian Job sono possibili!  

Cari genitori, non crediate che la guida possa farcela sempre da sola! 

Anche durante la visita, la vostra collaborazione è FONDAMENTALE. Se volete che il tour con i vostri ragazzi sia un successo, seguitelo con discrezione ma anche con attenzione, altrimenti i vostri figli penseranno che non valga la pena ascoltarla. 

Cercate di stimolare la loro curiosità, dimostratevi interessati, fate alla guida le domande che farebbero i vostri figli se non fossero un po’ timidi, o molto orgogliosi! 

Durante il tour potrebbero esserci dei piccoli cali di attenzione: facciamo squadra e non molliamo! 

consigli bambini venezia
‚

A volte può sembrare che anche durante le attività più interessanti alcuni bambini non siano particolarmente coinvolti, facendo finta di non ascoltare magari solo per non darci soddisfazione… 

 

Il più delle volte in realtà i bambini ascoltano eccome, e quando meno te lo aspetti se ne escono con domande intelligenti o con osservazioni acute che nemmeno i professori ti farebbero! 

 

Ed è spesso sorprendente il punto di vista dei bambini, come vedono il mondo o come valutano la storia o giudicano le azioni degli uomini. 

 

C’è sempre da imparare da loro ed è il motivo per cui noi di Venice Kids Tours amiamo quello che facciamo e cerchiamo di farlo migliorandoci ogni volta anche grazie ai loro stimoli!

cacce al tesoro virtuali venezia